Guida per scegliere la configurazione Raid più adatta alle vostre esigenze

Una conoscenza dei numerosi livelli RAID è fondamentale per decidere come meglio suddividere i dischi nel sistema. Il livello RAID disponibile per un volume dipende dal numero di dischi. Ad esempio, un volume con quattro dischi supporta tutti i livelli RAID. Il minimo per un RAID è 2.

Per quanto riguarda un volume con quattro dischi, il livello RAID 0 è la scelta ideale in relazione alla capacità di memorizzazione, ma presenta un grave punto di debolezza dovuto all’assenza di protezione dei dati per prestazioni quasi pari a quelle del livello RAID 5. Il RAID 6 garantisce protezione dei dati anche in caso di guasto di due dischi.

116b_ill_raid_0

RAID 0 corrisponde al livello RAID più veloce perché i dati vengono scritti in tutti i dischi del volume. Inoltre, le capacità di ogni disco vengono sommate tra loro per garantire una memorizzazione dei dati ottimale. Il livello RAID 0 non offre tuttavia un’importante caratteristica per un sistema NAS, ovvero la protezione dei dati. In caso di guasto di un disco, diventeranno inaccessibili tutti i dati. Prestazioni ottime su sistemi Sata 6gb/s con minimo 2 HDD/SSD.

117_ill_raid_1

Il livello RAID 1 garantisce una sicurezza avanzata dei dati perché tutti i dati vengono scritti in ogni disco del volume. In caso di guasto di un singolo disco, i dati rimangono disponibili nell’altro disco del volume. A causa del tempo necessario per le molteplici scritture di dati, le prestazioni risultano tuttavia ridotte. Inoltre, il livello RAID 1 comporta una riduzione della capacità dei dischi pari o superiore al 50% perché ogni bit di dati è memorizzato in tutti i dischi del volume. Il RAID 1 offre un rapporto velocità/sicurezza ottimo a discapito dello spazio infatti con 2 dischi solamente uno sarà utilizzato.

118a_ill_raid_5

Il livello RAID 5 scrive i dati in tutti i dischi del volume nonché un blocco di parità per ogni blocco di dati. In caso di guasto di un disco fisico, i relativi dati possono essere ricostruiti in un disco sostitutivo. In caso di guasto di un singolo disco, non si verificano perdite di dati. Se tuttavia si verifica un guasto in un secondo disco prima della ricostruzione dei dati nell’unità disco sostitutiva, verranno persi tutti i dati dell’array. Per creare un volume RAID 5 sono necessari come minimo tre dischi.

RAID 5 garantisce prestazioni assimilabili a RAID 0 con il vantaggio della protezione dei dati.

118b_ill_raid_6Il livello RAID 6 scrive i dati in tutti i dischi del volume e due blocchi di parità per ogni blocco di dati. In caso di guasto di un disco fisico, i relativi dati possono essere ricostruiti in un disco sostitutivo. Grazie alla presenza di due blocchi di parità per ogni blocco di dati, il livello RAID 6 previene perdite di dati anche in caso di guasto di due dischi. La sincronizzazione di un disco guasto con il livello RAID 6 è più lenta rispetto al livello RAID 5 a causa dell’utilizzo della doppia parità. La criticità, tuttavia, è nettamente inferiore grazie alla sicurezza per due dischi. Per creare un volume RAID 6 sono necessari come minimo quattro dischi. Il livello RAID 6 garantisce un’ottima protezione dei dati a fronte di una leggera perdita di prestazioni rispetto al livello RAID 5.

119_ill_raid_10

Il livello RAID 10 abbina la protezione del livello RAID 1 alle prestazioni del livello RAID 0. Se ad esempio i dischi sono quattro, il livello RAID 10 crea due segmenti RAID 1, quindi li abbina in uno stripe RAID 0. Se i dischi sono otto, lo stripe RAID 0 conterrà quattro segmenti RAID 1. Tali configurazioni garantiscono una protezione dei dati eccezionale, anche in presenza di un guasto di due dischi in due segmenti RAID 1. Inoltre, il livello RAID 10 scrive dati a livello di file e, a causa dello stripe RAID 0, garantisce prestazioni superiori agli utenti in presenza di un ampio numero di file di dimensioni ridotte. Tutto questo si traduce in una maggiore velocità IOPS (Input Output Per Second) per i dati.

Il livello RAID 10 è la scelta ideale per soluzioni di gestione di database che devono leggere e scrivere un elevato numero di file di piccole dimensioni nei dischi di un volume. Gli eccezionali livelli di IOPS e protezione dei dati offerti dal livello RAID 10 garantiscono un’eccellente affidabilità delle soluzioni di gestione di database in termini sia di protezione dei file che di velocità di accesso.

In breve:

  • RAID 1: gli stessi dati vengono scritti in tutte le unità disco del volume, in modo da proteggere i dati in caso di perdita di un disco.
  • RAID 10: con due o più segmenti RAID 1, RAID 10 garantisce protezione contro un guasto di un singolo disco in ogni segmento.
  • RAID 5 e RAID 6: i dati vengono scritti in blocchi di parità su tutti i dischi del volume. I file risultano protetti rispettivamente contro i guasti di uno o due dischi.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Call Now Button